NATALE 2020

Data:

martedì, 22 dicembre 2020

Argomenti
Notizia

Ai genitori e agli alunni, ai docenti e al personale ATA,

anche quest’anno, pur muovendoci in un clima generale incerto e pieno di criticità a ogni livello, tra quarantene e banchi monoposto, tra mascherine e distanze da mantenere, tra didattica in presenza (per lo più) e qualche, necessario e ancora perfettibile, temporaneo ritorno della didattica a distanza, siamo arrivati alla sospirata pausa natalizia. Nonostante tutti gli inconvenienti, le incertezze e la fatica, più di un terzo del nostro percorso è stato compiuto in condizioni che, se non si possono certo definire ottimali, sono state però nel complesso adeguate a garantire, nei limiti del possibile, condizioni accettabili di erogazione del servizio e la fondamentale presenza a scuola dei nostri ragazzi, soprattutto dei più piccoli.

Come ognuno avrà potuto constatare di persona, i problemi da affrontare e risolvere in qualche modo e con risorse limitate sono stati tanti e hanno richiesto impegno e pazienza da parte di ognuno di noi. La seconda ondata, ancorché abbastanza prevedibile, ha travolto un po’ tutti, costringendoci a fare i conti con le ben note carenze generali del sistema non solo scolastico, ma anche sanitario e dei trasporti pubblici.

Nonostante tutti gli sforzi la diffusione del virus non è ancora sotto controllo e le misure via via adottate per contrastarla hanno un forte impatto sul sistema produttivo in generale e sulla condizione delle famiglie in particolare. Molte sono le categorie di lavoratori duramente colpite dalle chiusure e dalle limitazioni degli spostamenti, molte sono le persone che dovranno trascorrere il periodo natalizio rinunciando alle tradizionali riunioni familiari e alle consuete occasioni di vita sociale. Questo quindi non è un Natale come gli altri.

Eppure è un Natale di speranza.

Nelle prossime settimane verrà gradualmente messo in moto il complesso apparato che procederà alla vaccinazione progressiva di gran parte della popolazione, a cominciare dagli operatori sanitari che in questi lunghi mesi si sono adoperati senza posa e con grande abnegazione per aiutare noi e i nostri cari colpiti dal virus, proseguendo con le persone più fragili, in particolare gli anziani, che sono stati quelli che hanno pagato il prezzo più alto in termini di vite umane stroncate. Il vaccino, anzi i vaccini, che la ricerca scientifica ha messo a punto in tempi incredibilmente rapidi, sono ormai disponibili e se distribuiti prontamente e prontamente assunti dalla popolazione contribuiranno in modo determinante a debellare il virus e farci uscire dal lungo tunnel che stiamo percorrendo da quasi un anno.

E allora è da queste considerazioni che vogliamo partire per esprimere a tutti da parte nostra da un lato i ringraziamenti per la pazienza e il coraggio dimostrati nell’affrontare l’emergenza, per l’attenzione dimostrata nel rispettare i protocolli di sicurezza stabiliti (credo che anche a questo dobbiamo la relativamente bassa presenza di casi positivi nel nostro istituto), dall’altro la raccomandazione a proseguire così anche nel periodo natalizio, in modo da poterci ritrovare tutti insieme a scuola il 7 gennaio in piena sicurezza.

E a questo punto, nonostante questo non sia un Natale come gli altri, ci sembra giusto comunque esprimere a tutti, genitori e alunni, docenti e personale ATA, i nostri migliori auguri per quello che potrà ugualmente essere un Buon Natale, magari più raccolto e intimo, meno dispersivo e consumistico, e quello che speriamo tutti possa essere un Nuovo Anno migliore di quello che si sta chiudendo, se non altro perché potrà almeno condurre alla fine dell’epidemia. E nel fare questi Auguri pieni di speranza, ci sembra doveroso inviare un pensiero affettuoso a tutte quelle famiglie che malauguratamente a causa del virus hanno sofferto lutti o stanno affrontando condizioni economiche difficili, rassicurandole che cercheremo di essere loro vicini con tutte le nostre forze.

 

Il dirigente e lo Staff

 

 

Questo sito utilizza cookie tecnici per erogare i propri servizi e analizzare il traffico.

Altri dettagli