NUOVE MODALITA' GESTIONE CASI COVID E CRITICITA' EMERGENTI

Data:

domenica, 09 gennaio 2022

Argomenti
Notizia

Le nuove misure adottate recentemente dal Governo (DL 229/2021 e DL 1/2022) hanno modificato in modo sostanziale le modalità di gestione dei casi positivi al COVID utilizzate fino al 23/12/2021, pertanto si ritiene di fare cosa utile, sintetizzando di seguito le nuove regole a cui attenersi a partire dal 10 gennaio 2022, quando riprenderanno le lezioni in presenza.

NUOVE REGOLE PER I CONTATTI SCOLASTICI

SCUOLA DELL’INFANZIA

In presenza di 1 POSITIVO nella sezione è prevista la sospensione delle attività per 10 giorni (il DdP metterà tutti i bambini in quarantena per 10 giorni e per rientrare a scuola sarà necessario effettuare un test – anche rapido – che risulti negativo) oppure 14 giorni senza tampone (e in assenza di sintomi).

Per il personale (della scuola ed esterno) che ha svolto attività in presenza nella sezione/gruppo del caso positivo per almeno 4 ore, anche non continuative, nelle 48 ore precedenti l’insorgenza del caso, si applica la Circolare del Ministero della Salute 60136 del 30/12/2021 per i contatti stretti ad ALTO RISCHIO (misure differenziate in base alla specifica situazione vaccinale di ciascuno).

SCUOLA PRIMARIA

In presenza di 1 POSITIVO nella classe è previsto che l’attività didattica prosegua in presenza ma che si attui la sorveglianza attiva con test rapido o molecolare da effettuarsi per tutti i compagni di classe del caso positivo non appena si viene a conoscenza della positività e, comunque, entro le 48 ore (T0) e da ripetersi dopo 5 giorni (T5). Se i tamponi risultano negativi si rientra a scuola, altrimenti si informa il DdP e si seguono le indicazioni che fornirà.

In presenza di 2 o più POSITIVI si sospende l’attività didattica in presenza per 10 giorni e si attiva la DAD per tutta la classe (il DdP metterà tutti gli alunni in quarantena per 10 giorni e per rientrare a scuola sarà necessario effettuare un test – anche rapido – che risulti negativo) oppure 14 giorni senza tampone (e in assenza di sintomi).

 

Per il personale (della scuola ed esterno) che ha svolto attività in presenza nella sezione/gruppo del caso positivo per almeno 4 ore, anche non continuative, nelle 48 ore precedenti l’insorgenza del caso, si applica la Circolare del Ministero della Salute 60136 del 30/12/2021 per i contatti stretti ad ALTO RISCHIO (misure differenziate in base alla specifica situazione vaccinale di ciascuno).

SCUOLA SECONDARIA DI I°

In presenza di 1 POSITIVO nella classe si attiva l'AUTOSORVEGLIANZA (come descritta nelle precisazioni della CM congiunta 11/2022), che prevede sostanzialmente l’utilizzo della mascherina FFP2 per 10 giorni (mascherina che dovrà essere procurata dalla famiglia in quanto al momento non è prevista la fornitura da parte del Ministero).

Per il personale (della scuola ed esterno) che ha svolto attività in presenza nella classe del caso positivo per almeno 4 ore, anche non continuative, nelle 48 ore precedenti l’insorgenza del caso, si applica la misura sanitaria dell’AUTOSORVEGLIANZA.

In presenza di 2 POSITIVI:

  • per chi non è vaccinato (o per chi ha concluso il ciclo vaccinale primario o è guarito da più di 120 giorni o non ha ricevuto la dose di richiamo) si sospende l’attività didattica in presenza e si attiva la DaD. Il DdP metterà questi alunni in quarantena per 10 giorni e per rientrare a scuola sarà necessario effettuare un test – anche rapido – che risulti negativo oppure 14 giorni senza tampone (e in assenza di sintomi).
  • per chi è vaccinato (o è guarito) da meno di 120 giorni l’attività didattica prosegue in presenza in regime di AUTOSORVEGLIANZA (mascherina FFP” per 10 giorni). Il requisito prescritto deve essere dimostrato dall’alunno presentando la relativa documentazione.

Per il personale (della scuola ed esterno) che ha svolto attività in presenza nella sezione/gruppo del caso positivo per almeno 4 ore, anche non continuative, nelle 48 ore precedenti l’insorgenza del caso, si applica la Circolare del Ministero della Salute 60136 del 30/12/2021 per i contatti stretti ad ALTO RISCHIO (misure differenziate in base alla specifica situazione vaccinale di ciascuno).

In presenza di 3 o più POSITIVI si sospende l’attività didattica in presenza per 10 giorni e si attiva la DAD per tutta la classe (il DdP metterà tutti gli alunni in quarantena per 10 giorni e per rientrare a scuola sarà necessario effettuare un test – anche rapido – che risulti negativo) oppure 14 giorni senza tampone (e in assenza di sintomi).

Per il personale (della scuola ed esterno) che ha svolto attività in presenza nella sezione/gruppo del caso positivo per almeno 4 ore, anche non continuative, nelle 48 ore precedenti l’insorgenza del caso, si applica la Circolare del Ministero della Salute 60136 del 30/12/2021 per i contatti stretti ad ALTO RISCHIO (misure differenziate in base alla specifica situazione vaccinale di ciascuno).

Misure per il tracciamento nella popolazione scolastica

La nuova normativa (art. 5), favorisce l’attività di tracciamento dei contagi COVID-19 e introduce, fino al 28 febbraio 2022, per gli alunni delle scuole secondarie di I° in regime di Autosorveglianza, la possibilità di effettuare gratuitamente i test antigenici rapidi (T5) sia presso le farmacie sia presso le strutture sanitarie autorizzate, a seguito della prescrizione medica di competenza del medico di medicina generale (MMG) o del pediatra di libera scelta (PLS).

Ulteriori precisazioni

Al fine di favorire l’applicazione delle nuove disposizioni si ritiene utile richiamare i seguenti punti di attenzione:

  • regime precauzionale dell’Auto-sorveglianza prevede: “è fatto obbligo di indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2 per almeno 10 giorni dall’ultima esposizione al caso. Il periodo di Auto-sorveglianza termina al giorno 5. E’ prevista l’effettuazione di un test antigenico rapido o molecolare per la rilevazione dell’antigene Sars-Cov-2 alla prima comparsa dei sintomi e, se ancora sintomatici, al quinto giorno successivo alla data dell’ultimo contatto stretto con soggetti confermati positivi al Covid 19” (Circolare Ministero Salute 0060136 del 30/12/2021);
  • non è consentito accedere o permanere nei locali della scuola ai soggetti con sintomatologia respiratoria o temperatura corporea superiore a 37,5° (Cfr. art. 4, c. 2, del DL 1/2022, così come già disposto dall’art. 1, c. 2, lett. c), del DL 111/2021, convertito, con modificazioni, dalla legge 133/2021.

NUOVE MODALITA’ DI QUARANTENA

(Estratto della nota 60136 del 30/12/2021 del Ministero della Salute)

Contatti stretti asintomatici

  1. Soggetti non vaccinati o che non abbiano completato il ciclo vaccinale primario (p.e. abbiano ricevuto una sola dose di vaccino delle due previste) o che abbiano completato il ciclo vaccinale primario da meno di 14 giorni: rimane inalterata l’attuale misura della quarantena di 10 giorni dall’ultima esposizione al caso (con test molecolare o antigenico negativo) OPPURE 14 giorni anche senza tampone.
  2. Soggetti che abbiano completato il ciclo vaccinale primario da più di 120 giorni: la quarantena ha durata di 5 giorni (con test molecolare o antigenico negativo) OPPURE 14 giorni anche senza tampone.
  3. Soggetti asintomatici che:
  • abbiano ricevuto la dose booster, oppure
  • abbiano completato il ciclo vaccinale primario nei 120 giorni precedenti, oppure
  • siano guariti da infezione da SARS-CoV-2 nei 120 giorni precedenti,

non si applica la quarantena ed è fatto obbligo di indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2 per almeno 10 giorni dall’ultima esposizione al caso. Il periodo di Auto-sorveglianza termina al giorno 5.

Contatti stretti sintomatici

E’ prevista l’effettuazione di un test antigenico rapido o molecolare alla prima comparsa dei sintomi. Nel caso contattare il medico.

Isolamento per soggetti risultati positivi al tampone

Quanto ai soggetti contagiati che abbiano precedentemente ricevuto la dose booster, o che abbiano completato il ciclo vaccinale da meno di 120 giorni, l’isolamento può essere ridotto da 10 a 7 giorni, purché i medesimi siano sempre stati asintomatici, o risultino asintomatici da almeno 3 giorni e alla condizione che, al termine di tale periodo, risulti eseguito un test molecolare o antigenico con risultato negativo.

NUOVE DISPOSIZIONI RELATIVE AI TAMPONI

In base all’ordinanza 1/2022 della regione Liguria il test antigenico rapido (TAR) sarà valido per diagnosi COVID e per termine quarantena-isolamento.

Il TAR per la diagnosi potrà essere effettuato esclusivamente dalle ASL, dal Medico di Medicina Generale (MMG) o dal Pediatra di Libera Scelta (PLS) oppure dalle farmacie/laboratori privati convenzionati e autorizzati.

Il TAR di fine isolamento (successivo alla malattia/infezione) potrà essere effettuato da tutti gli organismi di cui sopra. Ai pazienti in isolamento è consentito lasciare il loro domicilio per effettuare i test, nel rispetto delle regole (utilizzo del mezzo proprio, impiego mascherine FFP2, distanziamento).

INDICAZIONI GENERALI

Si invitano le famiglie a segnalare la propria eventuale situazione particolare sia alla mail istituzionale sia al proprio Coordinatore di classe o plesso in modo tale da poter affrontare il singolo caso nel modo più adeguato.

La stessa raccomandazione è rivolta al personale della Scuola perché tenga sempre e tempestivamente informati i responsabili della Segreteria e dei plessi circa la propria situazione in modo da consentire di prendere misure adeguate a limitare i disagi.

Per quanto riguarda la modulistica da utilizzare per il rientro il 10/01/2022, si precisa che al momento non ci sono stati cambiamenti e che i moduli Alisa sono rimasti gli stessi (vedi sito).

Come ricordato sopra le famiglie sono tenute a non mandare gli alunni a scuola senza essersi accertate del loro stato di salute, in modo tale che non diventino, seppure inconsapevolmente, veicolo di contagio per i compagni e per il personale scolastico.

La scuola, da parte sua, si impegnerà, come ha sempre fatto, a rispettare e a far rispettare le norme di prevenzione e di contenimento dell’epidemia da Covid 19.

CRITICITA’

Concludendo è necessario avvisare che la diffusione del contagio anche tra il personale scolastico potrebbe causare assenze imprevedibili con conseguenti disagi per l’utenza.

Benché infatti sia nostro impegno sostituire per quanto possibile il personale assente (anche in deroga alle vigenti limitazioni), tenuto conto della situazione generale che accomuna tutte le scuole rendendo di fatto molto difficile reperire supplenti, ci potremmo trovare nella necessità di ridurre il servizio, limitando l’orario di frequenza delle singole classi. Tali variazioni saranno comunicate il più presto possibile. Vi invitiamo a tenervi sempre aggiornati tramite il registro elettronico.

Sicuri della vostra collaborazione, auguriamo a tutti un buon inizio del 2022.

 

La Direzione

Documenti